Ammissibile l’accesso alle relazioni riservate del RUP

Con una recente sentenza, il Consiglio di Stato ha ammesso l’accesso alla relazione riservata del RUP avente ad oggetto il conto finale relativo allo stato di consistenza delle opere pubbliche realizzate ed alla relativa contabilità, ravvisando la sussistenza di un interesse concreto, diretto e attuale in capo al richiedente.

Ad avviso del Collegio, l’eccezione di riservatezza sollevata dall’Amministrazione non potrebbe essere accolta in quanto l’attuale art. 53, comma 4, lettera c), del D.lgs. 50/16 prevede, tra gli atti oggetto di esclusione dall’accesso, le “relazioni riservate del direttore dei lavori, del direttore dell’esecuzione e dell’organo di collaudo sulle domande e sulle riserve del soggetto esecutore del contratto”, ma non le relazioni riservate del RUP.

Queste ultime, quindi, dal momento che le ipotesi di esclusione del diritto di accesso hanno natura eccezionale e non possono essere interpretate in maniera estensiva, devono essere esibite e trasmesse al richiedente.

Leave a Reply

Articoli Recenti

È sanabile la mancata separata indicazione dei costi della manodopera nell’offerta di gara?
Giugno 14, 2024
Sulla piena discrezionalità della P.A. nell’imprimere a una particolare zona un certo regime urbanistico-edilizio
Giugno 7, 2024
Anche per il 2024 lo Studio Legale Lessona è stato confermato Studio legale dell’anno da “Il Sole 24 ore”
Maggio 24, 2024

Categorie