Anche i termini di sospensione della SCIA alimentare sono prorogati a causa dell’emergenza sanitaria

Con una recente sentenza, il TAR Toscana ha nuovamente fatto chiarezza in ordine all’applicazione della disciplina afferente alla proroga di tutti i titoli abilitativi in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data della dichiarazione della cessazione dello stato di emergenza sanitaria, disposta dall’art. 103 del D.L 18/2020.

In specie, il TAR Toscana ha espressamente riconosciuto come non possa essere esclusa dalla suddetta disciplina la proroga per l’esercizio di un’attività assoggettata a segnalazione certificata, accogliendo così il ricorso del titolare di un’attività di somministrazione di alimenti, difeso dallo Studio Legale Lessona.  

Nella fattispecie all’origine della presente controversia, il ricorrente aveva richiesto l’annullamento del provvedimento adottato dall’amministrazione comunale recante la chiusura dell’attività per mancato inizio della stessa entro il termine stabilito, sostenendo che non potesse trovare applicazione l’art. 103 del D.L 18/2020, come invece affermato dalla difesa del ricorrente.

Nel decidere il ricorso, il TAR Toscana ha preliminarmente chiarito come fosse del tutto scorretta la tesi prospettata dal Comune circa l’identificazione del provvedimento abilitativo della ricorrente con la sua segnalazione certificata, ribadendo come la S.C.I.A. costituisca un semplice atto di partecipazione del privato all’Amministrazione in ordine alla sua volontà di dare avvio all’attività segnalata.

La proroga disposta dall’art. 103 del D.L 18/2020 non si applica pertanto la mera S.C.I.A., ma alla proroga per l’inizio dell’attività precedentemente concessa.

Leave a Reply

Articoli Recenti

Motocondensanti esterni sui tetti a falda inclinata e regolamento edilizio
Febbraio 19, 2024
Per la restituzione di quanto corrisposto per il rilascio di un titolo edilizio a sanatoria dichiarato inefficace, le opere devono essere già state rimosse?
Febbraio 12, 2024
Il dipendente pubblico prosciolto in un giudizio contabile può ottenere il rimborso delle spese legali in eccesso rispetto a quelle liquidate dalla Corte dei conti?
Febbraio 5, 2024

Categorie