Sul principio di proporzionalità e ragionevolezza nelle demolizioni edilizie

Con una recente pronuncia il T.A.R. della Toscana ha accolto il ricorso patrocinato dallo Studio Legale Lessona contro un ordine di demolizione di un manufatto edilizio nella sua interezza, sebbene le difformità dal titolo fossero relative soltanto a singole opere.

Aderendo alle tesi sviluppate dai difensori, i Giudici hanno ritenuto che il principio di proporzionalità e ragionevolezza, applicabile anche alle sanzioni in materia edilizia, imponga che la demolizione di un intero fabbricato possa essere ordinata solo se gli interventi abusivi siano di portata tale da rendere non più identificabile e ripristinabile la porzione edificata regolarmente.

In accoglimento del ricorso, l’ordine di demolizione è stato annullato.

Leave a Reply

Articoli Recenti

Può il criterio della vicinitas essere sufficiente a fondare insieme la legittimazione ad agire e l’interesse al ricorso?
Gennaio 14, 2022
I Contributi per il fotovoltaico spettano anche se il fabbricato è concesso in locazione
Gennaio 7, 2022
Il termine di prescrizione decorre dal momento dell’esatta percepibilità del deficit patrimoniale
Dicembre 24, 2021

Categorie