Blog

Altra picconata della Consulta al Jobs Act: reintegra in caso di fatto insussistente nel GMO

La Corte costituzionale (sentenza n. 128 del 2024) ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 3, comma 2, del d.lgs. 4 marzo 2015 n. 23, nella parte in cui non prevede che la tutela reintegratoria attenuata si applichi anche nelle ipotesi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo in cui sia direttamente dimostrata in giudizio l’insussistenza del fatto […]

Il TAR ha dichiarato inefficace la delibera del Comune di Firenze che bloccava gli affitti brevi nel centro storico

Un gruppo di privati ha proposto ricorso per l’annullamento della delibera del Consiglio Comunale di Firenze n. 39/2023, pubblicata sul BURT n. 42/2023, con la quale è stata adottata la variante al Regolamento Urbanistico del Comune di Firenze avente ad oggetto “Locazioni turistiche brevi” (c.d. delibera Nardella). È del 10 luglio 2024 la sentenza del […]

Nel valutare l’opzione zero, nell’ambito dello studio di impatto ambientale della VIA, occorre proporre un diverso collocamento territoriale del progetto?

Recentemente il Consiglio di Stato si è occupato di una vicenda riguardante il diritto dell’ambiente e, nello specifico, la valutazione di impatto ambientale.. La vicenda traeva origine dall’istanza presentata da una s.p.a. ai sensi dell’art. 46 d.l. 159/2007, per la realizzazione di un impianto di stoccaggio e rigassificazione di GNL (Gas Naturale Liquefatto). Ottenute le […]

Sulla piena discrezionalità della P.A. nell’imprimere a una particolare zona un certo regime urbanistico-edilizio

Con una recente sentenza, il T.A.R. toscana si è occupato di una questione riguardante l’adozione da parte di un Comune della variante per l’aggiornamento del piano strutturale e del nuovo piano operativo. Con l’obiettivo di ridurre l’impiego di suolo e contenerne ulteriori consumi nei territori peri urbani, era stato previsto il divieto di attività commerciali […]

Una nuova procedura per l’espropriazione? Il “tavolo di prova” del ponte sullo stretto di Messina

Recentemente il decreto ministeriale n. 54 del 5 marzo 2024 ha approvato il regolamento attuativo dell’art. 3 bis del d.l. 35/2023, introducendo in via sperimentale per gli espropri del ponte sullo Stretto di Messina due nuove modalità procedimentali: il fascicolo e il cassetto virtuale, derogando così alla normativa del T.U. sulle espropriazioni per pubblica utilità […]

Estensione istituto di definizione agevolata: obbligo o facoltà?

Con tre recenti pronunce in materia di mancato pagamento ICI, la Corte di Cassazione ha confermato il principio di diritto, secondo cui: nell’ambito delle controversie in cui l’Amministrazione Comunale è parte, l’estensione dell’istituto di definizione agevolata è una facoltà riservata alla regolamentazione locale, e non un diritto. In particolare, la Corte di Cassazione, accogliendo tutte […]

Procedura docfa: è retroattiva?

Con tre recenti pronunce in materia di mancato pagamento ICI, la Corte di Cassazione ha confermato il principio di diritto, secondo cui la procedura docfa non ha carattere retroattivo. In particolare, nelle fattispecie da cui hanno tratto origine i giudizi in commento, il soggetto ricorrente ha impugnato la sentenza resa in sede di appello, sostenendo […]